Notte dei Ricercatori

L’IAPS partecipa dal 2007 alla Settimana della Ricerca/Notte dei Ricercatori (European Researchers’ Night), un progetto finanziato dalla Commissione Europea, in collaborazione con molti Enti di Ricerca della zona.


NOTTE DEI RICERCATORI 2019

27 SETTEMBRE 2019 – dalle 16:00 alle 22:00

 

Nel 2019, l’INAF-IAPS collabora al progetto ScienzaInsieme, partecipando alla tredicesima edizione della Notte Europea dei Ricercatori con ERN-Apulia, il progetto europeo coordinato dall’Università del Salento, nell’ambito delle azioni Marie Skłodowska–Curie di Horizon 2020.

 

Il 27 Settembre 2019, in collaborazione con il CNR dell’Area di Ricerca di Tor Vergata, ARTOV dalle 16.00 alle 22.00, l’IAPS organizza visite guidate ai laboratori, esperimenti, giochi, mostre e tanto altro!

 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI SULLE ATTIVITA’ 2019:
– Il sito Notte della Scienza, per le attività CNR e INAF in ARTOV VAI AL LINK
– Il sito del progetto ScienzaInsieme per le attività nazionali e per le prenotazioni VAI AL LINK

 


MediaINAF parla di noi e della Notte dei Ricercatori in tutta Italia:

 

Articolo di MediaINAF – 25/09/2019

 

Servizio di MediaINAF:

 


PROGRAMMA DELLE ATTIVITA’ IAPS

Attività in esterna:

  • Space Party: osserva il cielo con i telescopi dello Space Party. E se sei un appassionato del cielo e possiedi un telescopio, portalo per divertirti con noi. Organizzato in collaborazione con:

 

Attività all’interno del Padiglione della scienza :

  • L’Universo nell’Infrarosso: Guardiamo il mondo che ci circonda nell’infrarosso per capire insieme come funziona la missione Herschel dell’ESA. E’ visibile nello stand ViaLactea, il più grande ritratto della nostra Galassia, realizzato dal telescopio spaziale Herschel.
  • Looking AHEAD: L’universo delle alte energie, visto con occhi diversi! Grazie ad un sistema di visori di realta’ virtuale, potete osservare il cielo notturno e immergervi nello spazio piu’ profondo, andando ad osservare da vicino gli oggetti astrofisici piu’ affascinanti, come buchi neri ed esplosione di supernovae.
  • Bepi Colombo: Parliamo della missione europea BepiColombo, partita ad Ottobre del 2018 e ora in volo verso il misterioso pianeta Mercurio. Viene raccontata la missione dedicata al famoso ingegnere di Padova, Giuseppe (Bepi) Colombo (1920-1984) e presentati due dei quattro strumenti italiani a bordo della sonda: SERENA, per l’analisi delle particelle neutre e ionizzate e l’accelerometro ISA.
  • Tra Pianeti, stelle e buchi neri: Uno spazio IAPS-INAF dove vengono presentate diverse attivita’ legate allo studio e l’osservazione dei pianeti, delle stelle e dei buchi neri. Tra le attivita’ è presentato il simulatore dei pianeti “Pianeti in Una Stanza”, le missioni Solar Orbiter, Bepi Colombo e la missione Agile che studia l’universo nelle alte energie.
  • Mapping a Planet: Vuoi capire come coloriamo le superfici dei pianeti? Sai di che pasta sono fatti i pianeti interni? Vieni a trovarci, con alcuni giochi e alcune illustrazioni ti spighiamo come guardiamo con occhi diversi le superfici dei pianeti e degli asteroidi, grazie alle missioni spaziali e al lavoro di mappatura dei dati di camere e spettrometri. Ti facciamo conoscere GeoLyn e i suoi amici Marie, Max, Planck and nanny Rose che con il progetto PLANMAP stanno aiutando i ricercatori a capire meglio Luna, Marte e Mercurio, così da insegnare in futuro agli astronauti cosa riportare sulla Terra dalle future missioni. Seguici su https://planmap.eu/ (o cercaci sui social!)  e su http://blogs.esa.int/caves/category/pangaea/  dove puoi trovare le attività che i ricercatori svolgono con gli astronauti.  

 

E’ possibile inoltre visitare i seguenti laboratori dello IAPS (su prenotazione):

  • Laboratorio C-Lab: All’interno del C-Lab i visitatori possono vedere il modello di sviluppo dello strumento Ma_MISS e lo spettrometro a immagine SPIM. Le attività di laboratorio effettuate con questi due strumenti sono a supporto delle missioni ESA/ExoMars2020 e NASA/Dawn. Ma_MISS (MArs Multispectral Imager for Subsurface Studies) è lo spettrometro a immagine per lo studio del sottosuolo di Marte situato all’interno del trapano presente sul Rover della missione ExoMars2020. SPIM (SPectral IMaging) è uno spettrometro a immagine utilizzato per attività di laboratorio in supporto alla missione DAWN, che ha come oggetto di studio gli asteroidi Vesta e Cerere.
  • Laboratorio della Camera a Plasma: In questo laboratorio vengono mostrate finalità e funzionamento della grande Camera a Plasma dello IAPS: un grande cilindro (1.7 metri di diametro per 4.5 di lunghezza) all’interno del quale è possibile verificare il funzionamento, la conformità alle specifiche di progetto e la compatibilità con il plasma ionosferico degli strumenti scientifici progettati per operare a bordo di satelliti ed esposti all’ambiente esterno. Nella visita è prevista una introduzione sul plasma e sulla fisica del mezzo interplanetario.
  • Laboratorio della camera pulita calibrazione missione IXPE: In questo laboratorio viene sviluppata la strumentazione spaziale per l’astrofisica delle alte energie ed in particolare per lo studio dell’emissione di raggi X polarizzata da sorgenti astronomiche. Le fasi di test e di calibrazione sono cruciali per questo tipi di strumenti poiché, una volta in orbita, il dispositivo non sarà più accessibile ai ricercatori ed il suo comportamento deve essere conosciuto perfettamente prima del lancio. Inoltre, la strumentazione deriva spesso da tecnologie sviluppate originalmente per altre applicazioni ed è necessaria una lunga fase di ottimizzazione per utilizzarla nel campo spaziale. Nel laboratorio è stato sviluppato il rivelatore Gas Pixel Detector (GPD), in grado di misurare la radiazione emessa da oggetti astronomici estremi come buchi neri, stelle di neutroni, supernove e nuclei galattici attivi, che sarà a bordo della missione IXPE (Imaging X-Ray Polarimeter Explorer), selezionata dalla NASA per il lancio nel 2021.

Hanno partecipato all’evento: Livia Giacomini (Referente progetto), Giulia Mantovani (Comitato Organizzatore), Emanuele Scalise (Comitato Organizzatore), Francesca Altieri, Igor Bertello, Martina Cardillo, Raffaella D’Amicis, Elisabetta De Angelis, Simone De Angelis, Ettore del Monte, Anna Maria di Giorgio, Alessandro di Marco, Piero Diego, Davide Elia, Sergio Fabiani, Maria Farina, Marco Ferrari, Giovanni Giusi, Fabio La Monaca, Carlo Lefevre, John Scige Liu, Simone Lotti, Marco Lucente, Carmelo Magnafico, Valeria Mangano, Anna Milillo, Gabriele Minervini, Alfredo Morbidini, Sabrina Mordini, Fabio Muleri, Luca Nardi, Lorenzo Natalucci, Fabrizio Nuccilli, Juan Antonio Fernandez Ontiveros, Roberto Peron, Luis Diego Pinto, Luigi Piro, Erina Pizzi, Rosanna Rispoli, Ruben-Sanchez, Eugenio Schisano, Fabio Tabacchioni, Emanuele Quintorio, Nello Vertolli, Barbara Vetere, Martina Vicinanza, Francesca Zambon.

Personale Esterno: Paolo Colona e il personale dell’Accademia delle Stelle, Francesco Aloisi per l’Associazione Speak Science, Federico Ciampi.

 

La Notte dei Ricercatori 2019 è realizzata in collaborazione con:

 

 

  

 


EDIZIONI PRECEDENTI


L’IAPS partecipa dal 2007 alla Settimana della Ricerca/Notte dei Ricercatori (European Researchers’ Night), un progetto finanziato dalla Commissione Europea, in collaborazione con tutti gli Enti di Ricerca della zona.


Dal 2018, le attività IAPS si svolgono con ScienzaInsieme, partecipando con ERN-Apulia, il progetto europeo coordinato dall’Università del Salento.

ATTIVITA’ 2018


Fino al 2017, l’IAPS ha collaborato alle iniziative organizzate nella città di Frascati dall’Associazione FrascatiScienza, in collaborazione con tutti gli Enti di Ricerca della zona.

ATTIVITA’ precedenti al 2018