IAPS instruments and projects for Solar System's exploration
Header

Cos’e’ VIMS

Il Visible and Infrared Mapping Spectrometer (VIMS) è uno strumento che ingloba due camere, una per misurare le lunghezze d’onda del visibile, una per l’infrarosso. Gli obiettivi scientifici di questo strumento sono lo studio della composizone delle atmosfere di Saturno e Titano, l’osservazione della superficie di Titano attravero la finestra nelle lunghezze d’onda del vicino Infrarosso (NIR) e l’identificazione della composizione superficiale dei piccoli satelliti, degli anelli e degli asteroidi osservati durante la fase di viaggio della missione.

Come funziona VIMS?

VIMS lavora a lunghezze d’onda da 300 and 5100 nm, scattando fotografie in 352 diversi colori nello stesso istante. Si potrebbe dire che VIMS è una camera molto speciale che a causa del tipo di luce che cattura. Inoltre, VIMS può simultaneamnte fornire immagini e spettri, una caratteristica essenziale per studiare la composizione degli oggetti osservati.
In analogia alall’occhio umano, l’intervallo di colori che percepisce VIMS è decisamente maggiore di quello percepito dai nostri occhi (380 – 620 nm) e lo strumento è molto più accurato nel determinare la precisa lunghezza d’onda della luce che lo colpisce.
VIMS ha due canali seprati: l’infrarosso (di realizzazione americana) e il visibile (di realizzazione italiana).

Obiettivi scientifici di VIMS

VIMS cattura la luce visibile e infrarossa riflessa ed emessa dalle superfici, dagli anelli e dalle atmosfere di Saturno e Titano. Ma può anche osservare la luce solare e quella delle stelle che passano attraverso gli anelli per studiare la struttura di questi ultimi. Usando VIMS i ricercatori possono determinare la composizione, la temperatura e la struttura di questi oggetti e studiare l’atmosfera e il movimento delle nuvole, realizzando modelli atmosferici del pianeta Saturno e studiando in particolare fenomeni meterologici come i fulmini.
Altro ruolo chiave di VIMS sarà l’osservazione dei “mattoni” costitutivi della vita, identificando i luoghi e le condizioni in cui questi materiali possono essere trovati.
Infine VIMS permetterà di studiare la maggior parte delle oltre 30 lune del pianeta, scoprendo mondi finora del tutto ignoti.

To know more about VIMS V

Leggi la Scheda in inglese