IAPS instruments and projects for Solar System's exploration
Header

La missione Cassini-Huygens

Cassini-Huygens è una delle missioni spaziali più ambiziose mai lanciate nello spazio.

 La missione

 Lanciata nel 1997, il 1 Luglio 2004, dopo 7 anni di viaggio, la sonda Cassini-Huygens ha accesso il suo motore principale per rallentare ed è entrata nell’orbita del pianeta Saturno dove è iniziata la prima fase di missione nominale della durata di 4 anni, dedicata allo studio del pianeta, delle sue Lune, degli anelli e del suo campo magnetico.
Durante questo tour del sistema di Saturno, la sonda Cassini ha completato un gran numero di orbite intorno al pianeta e alla luna Titano, ed ha compiuto un gran numero di flyby molto ravvicinati con le altre lune. Accendendo e puntando i numerosi strumenti di bordo, la sonda ha potuto raccogliere preziose informazioni su tutti questi target. Attualmente la missione è in una seconda fase estesa chiamata Cassini Solstice Mission che durerà fino a Settembre 2017. Il nome della fase deriva dal Solsitzio estivo che avrà luogo su Saturno a Maggio 2017, segnando l’inizio dell’estate nell’emisfero nord del pianeta e dell’inverno nell’emisfero sud. Arrivare operativa fino a quella data permetterà a Cassini di raccogliere dati per un intero ciclo stagionale del pianeta.

L’atterraggio di Huygens

La missione Cassini-Huygens non è solo composta da un orbiter ma anche da un lander, fornito dall’ESA e chiamato Huygens probe, una sonda dalla forma di cono costruita per scendere nell’atmosfera densa della Luna Titano e atterrare sulla sua superficie. A Dicembre 2004 Huygens si è staccata dalla Cassini ed ha iniziato il suo viaggio, atterrando su Titano il 14 Gennaio 2005, quando gli strumenti a bordo della sonda sono rimasti operativi diverse ore dalla superficie della Luna.

Gli strumenti sicentifici

Gli strumenti a bordo della missione raccolgono dati per 27 diversi tipi di esperimenti scientifici, fornendo agli scinziati una quantità enorme di informazioni su Saturno e sui misteri che nasocnde.
Sotto, una lista degli strumenti a bordo della sonda Cassini e i link alle pagine ufficiali (in inglese).

Link agli strumenti di Cassini

Optical Remote Sensing
Mounted on the remote sensing pallet, these instruments study Saturn and its rings and moons in the electromagnetic spectrum.

Fields, Particles and Waves
These instruments study the dust, plasma and magnetic fields around Saturn. While most don’t produce actual “pictures,” the information they collect is critical to scientists’ understanding of this rich environment.

Microwave Remote Sensing
Using radio waves, these instruments map atmospheres, determine the mass of moons, collect data on ring particle size, and unveil the surface of Titan.

Link Esterni
To know more about Cassini-Huygens mission: http://saturn.jpl.nasa.gov

To know about the scientific fidings of Cassini Link

To know where Cassini is at the moment: http://saturn.jpl.nasa.gov/mission/presentposition/