IAPS instruments and projects for Solar System's exploration
Header

Cos’e’ GIADA?

GIADA (Grain Impact Analyzer and Dust Accumulator) è uno degli strumenti a bordo di Rosetta. Lo scopo scientifico di questo strumento è quello di caratterizzare le polveri emesse dal nucleo della cometa e la loro evoluzione lungo l’orbita della cometa intorno al Sole.

Lo strumento GIADA composto da tre sottosistemi di misura :

 (1) Il sottosistema Grain Detection System (GDS) è un dispositivo ottico in grado di rivelare il transito di ogni singolo grano di polvere catturato dallo strumento e di misurarne la cross section ottica e la velocità.

(2) Il sottosistema Impact Sensor (IS) è un dispositivo in grado di misurare la quantità di moto di ogni singolo grano che colpisce la superficie sensibile, costituita da una lastra di alluminio collegata a cinque sensori piezoelettrici. L’IS è posizionato in cascata al GDS, ad una distanza di 100 mm. Il rilevamento accoppiato di GDS e IS è inoltre possibile stimare la velocità e la massa dei singoli grani di polvere.

( 3) Il sottosistema Micro Balance System (MBS) è costituito da cinque micro bilance a cristalli di quarzo (QCMs). Le cinque QCMs puntano verso diverse direzioni dello spazio e sono in grado di misurare la massa di polvere che si accumula nel tempo sulla loro superficie.

 

Il modello PFM (Proto Flight Model) di GIADA (gemello di quello presente sullo Spacecraft Rosetta) è installato in una camera bianca presso l’Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali (IAPS), a Roma. Questo modello è utilizzato per eseguire le attività di calibrazione necessarie all’interpretazione dei dati che verranno raccolti durante la fase scientifica della missione che inizierà nel maggio 2014.